Recent Posts

Risolvi le tue pene d’amore grazie alla cartomanzia a basso costo

Che cos’è? Come funziona? Può la cartomanzia a basso costo risolvere le pene d’amore?

 

Soffrire per amore è capitato a ciascuno di noi. Chi non si è trovato nell’indecisione tra troncare una storia d’amore o continuarla? O ancor più, chi non si è mai innamorato di qualcuno che non lo ricambiava? Queste sono solo alcune delle infinite possibili situazioni che possono portare al così detto “mal d’amore”.  Ma come fare a risolvere i nostri problemi? A cosa si può ricorrere per riuscire a prendere la giusta decisione? Da secoli gli uomini interrogano le carte per avere delle risposte alle proprie domande. Nelle prossime righe, dunque, vi parleremo della cartomanzia dell’amore a basso costo come una delle possibili soluzioni ai vostri mali. Scopriamo insieme, dunque, le sue origini, come funziona e se ci si può davvero fidare di questa arte divinatoria.

Le origini

Le origini di questa arte divinatoria sono quanto mai controverse. Molti studiosi del settore, infatti, affermano che sia nata presso gli Antichi Egizi. Altri ancora che fu portata in Europa dalle popolazioni migranti degli Arabi o dagli Zingari. In realtà, considerando meramente i dati effettivamente dimostrati, non si hanno notizie certificate di questo metodo di interrogare le stelle fino al diciottesimo secolo. Nel 1770, infatti, un parrucchiere di nome Alliette, scrisse il primo trattato su come fare le carte.

In questo primo lavoro scritto, però, non si nominavano i tarocchi, il più famoso mazzo di carte utilizzato nella cartomanzia. Questi, infatti, compaiono solamente in un trattato successivo scritto dallo stesso autore. È importante, però, considerare che l’arte di leggere le carte non si ferma solamente ai tarocchi ma può essere eseguita anche tramite la lettura delle carte napoletane, di quelle francesi, delle sibille e delle zigane.

Curiosità

Pare che la cartomanzia fosse molto in voga durante la rivoluzione francese e che le interrogassero, dunque, anche personalità importanti. Si vocifera, infatti, che Giuseppina Bonaparte avesse una cartomante di fiducia, considerata la più potente del suo secolo.

Come funziona

Quest’arte divinatoria si basa su un principio molto semplice: “come sotto sopra”. Questo significa che il mondo è costituito da unità simili e che, dunque, ogni carta rappresenta un elemento della realtà che ci circonda. Se ad eseguire la lettura, dunque, è un cartomante effettivamente dotato, può entrare in un particolare stato psicofisico che lo mette in condizioni di predire il futuro di chi ha davanti.

Come abbiamo già accennato il mazzo di carte più utilizzato è quello dai tarocchi che è costituito da 22 arcani maggiori e da 65 arcani minori. Ognuna di queste carte rappresenta degli elementi della realtà che ci circonda e a seconda della loro combinazione possono indicare gli sviluppi futuri delle nostre vite.

L’evoluzione della cartomanzia

Possiamo dire senza ombra di dubbio che fino a qualche anno fa non fosse proprio semplice trovare un cartomante o una cartomante a cui rivolgersi. Fortunatamente i moderni mezzi di comunicazione ci hanno permesso di riuscire ad ottenere una soluzione economica ed efficace: la cartomanzia a basso costo. Il risparmio che si ottiene rivolgendosi ad un’arte di questo tipo è giustificato dal fatto che il cartomante non si sposta da casa sua e può eseguire la lettura in diretta telefonica o web. Questo è un vantaggio da non sottovalutare anche per chi interroga le carte, dato che non deve avventurarsi chissà dove per ottenere una lettura ma può stare tranquillamente seduto in casa sua.

Se vi state domandando, dunque, se la cartomanzia a basso costo può aiutarvi a venir fuori dalle vostre pene d’amore, la risposta è sì. Vi consigliamo, però, di fare sempre molta attenzione al cartomante o alla cartomante che scegliete e di verificare sempre che sia effettivamente competente.

Trucco permanente a Roma: quali sono le tendenze della capitale

Trucco permanente roma: cosa scegliere nel 2016

Non è facile essere sempre al passo coi tempi per quanto riguarda il trucco permanente. Ci sono spesso molte novità in questo campo, come spiega ad esempio Annacademy a Roma.

Il trucco come sappiamo segue di stretto passo la moda dell’abbigliamento, quindi se nel campo dei vestiti si utilizza di più un determinato colore, di conseguenza anche nel trucco permanente ci saranno ripercussioni.

Negli ultimi anni ad esempio stanno andando molto i colori luminosi, fluo. Lo si può vedere anche dagli abbigliamenti degli uomini di sport, che indossano indumenti sempre più vistosi. Il trucco permanente allora segue quella scia: molte donne tendono a scegliere tonalità adeguate per le sopracciglia, per il contorno occhi, eccetera, in modo tale da essere alla moda.

Il vantaggio del trucco permanente rispetto al trucco tradizionale sta nel fatto che mentre con il secondo siamo costrette ad approntarci e farci il makeup ogni volta che usciamo, con quello permanente saremo sempre belle e pronte, in ogni situazione.

Talvolta noi donne siamo costrette a truccarci anche più volte al giorno. questo ha un duplice svantaggio:

  1. tanto tempo speso: impieghiamo davvero tante ore nel farci belle, e francamente truccarci porta via tanto tempo che potremmo utilizzare in altri modi. Con il trucco permanente avremmo almeno un’ora in più al giorno libera, non male;
  2. salute per la pelle: il trucco permanente non danneggia la pelle. La nostra epidermide riceve il colore e poi il tutto finisce lì. Invece con il trucco classico dobbiamo torturare la pelle ogni giorno, facendole in parte assorbire sostanze coloranti, certo spesso naturali, ma che invecchieranno la pelle nel lungo termine.

Certo sottoporsi a un intervento di trucco permanente è impegnativo, è bene puntare su scuole importanti, come Annacademy, in cui non si corre il rischio di avere irritazioni o allergie.

Il trucco permanente avviene tramite aghi, come un tatuaggio tradizionale. Per tal motivo è importante che tutto l’ambiente sia sterile e le apparecchiature siano monouso.trucco permanente roma

Anche se si chiama permanente, gli effetti tendono a scomparire negli anni, quindi talvolta sono necessarie nuove passate.

Tornando alle mode del trucco permanente a Roma, ultimamente sono le sopracciglia ad essere molto valorizzate e curate.

Invece di dover dedicare all’eliminazione dei singoli peli tanto tempo infatti, sempre più donne eliminano del tutto le proprie sopracciglia naturali per sostituirle con i pigmenti colorati. In questo modo le sopracciglia saranno sempre perfettamente in ordine.

Tale soluzione è, a Roma, ultimamente utilizzata anche dai maschi, che curano sempre più il loro look e tengono al proprio aspetto estetico.

Un altro punto del corpo molto curato con il trucco permanente sono le labbra. In modo particolare a Roma il trucco permanente sulle labbra è molto di moda. I contorni truccati danno volume e corposità alle labbra, facendo acquisire sensualità alle donne che si sottopongono a tale intervento.

A livello estetico va ovviamente valutato bene di caso in caso quali sono i migliori trucchi permanenti da eseguire, in quanto la fisicità di ognuno di noi è diversa.